Valeriana

1,50


Modalità di spedizione disponibili: Bartolini Consegna Express, Posta 1 Pro con Codice Tracciabile, Posta Priority International Europe + UK, Posta Priority International Outside Europe

La Valeriana (Valeriana Officinalis) è una pianta erbacea vigorosa e perenne della Famiglia Valerianaceae. Il termine Valeriana deriva dal latino e significa “valere, godere di buona salute”, infatti l'utilizzo di questa pianta risale ai tempi dei Greci e dei Latini, e ancora oggi, viene coltivata in numerosi Paesi del mondo a scopi medicinali, è chiamata anche il “Calmante Naturale dell’Orto”. Cresce spontanea nei luoghi umidi e ombrosi, dal mare alla montagna, in Europa centro-settentrionale e Asia del nord. Viene altresì coltivata nei Paesi europei e in Giappone.

 

La Valeriana fiorita emana un gradevole profumo, che risulta particolarmente attraente per i felini; da questa caratteristica deriva il nome popolare di "erba dei gatti". Gli estratti e l'olio di valeriana vengono utilizzati come aromi negli alimenti e nelle bevande. La Valeriana viene utilizzata comunemente come sedativo nei disagi e nei disturbi del sonno, ma anche negli stati di agitazione. A tale scopo, viene spesso combinata con il luppolo, il balsamo di limone o altre erbe che favoriscono la sonnolenza. Un'ulteriore applicazione medica della valeriana è nelle condizioni psicosomatiche legate all'ansia e allo stress psicologico.

 

La Valeriana è un’erba aromatica molto resistente al freddo: può essere seminata fino alla fine di novembre e poi gustata a marzo al momento della raccolta. Si tratta infatti di una pianta che non tollera temperature troppo calde e periodi di siccità. È capace di crescere anche a una temperatura di 15-20 gradi e che ben si adatta alla coltivazione sul balcone: in caso di freddo eccessivo sarà sufficiente coprire le piantine con un telo per fare in modo che non si rovinino. Solitamente, la semina della Valeriana avviene nel periodo autunnale, a spaglio o su file distanti tra loro circa 15-20 cm. Se decidete di procedere con la coltivazione in vaso potete interrare una decina di semi alla distanza di circa 5 cm l’uno dall’altro: non appena le piantine raggiungono un’altezza di 5 cm è possibile diradarle mantenendo solamente quelle migliori. La coltivazione della Valeriana non richiede molto impegno e, se eseguita in maniera corretta, consente di ottenere un raccolto prolungato: non raccogliere tutta la pianta, basta infatti tagliare le foglie alla base in modo che ne possa sviluppare altre. È possibile raccogliere le prime foglie circa due-tre mesi dopo la semina. È importante fare in modo che il terreno in cui viene coltivata risulti ben drenato fino a quando non spuntano le piantine. Dopo è sufficiente non trascurare l’irrigazione, ma gestirla con parsimonia. 

 

La bustina contiene +100 Semi che saranno più che sufficienti per ottenere moltissime piante di Valeriana !

 

Valeriana - Valeriana Officinalis

Raccomandiamo inoltre

Lavanda
1,60
Ortica
1,50
Origano
1,70
Rosmarino
1,80
Salvia
1,70
Timo
1,70
Basilico Greco
1,90
Basilico Lime
1,90
Menta
1,70
Camomilla
1,50
Erba Cipollina
1,50

I clienti che hanno comprato questo prodotto hanno anche comprato

Cayenna Yellow
1,90
Pimenta da Neyde
2,50
Thai Dragon
1,90

Cerca questa categoria: Semi di Erbe Aromatiche