Guida all'uso di Fertilizzanti Bio e Chimici per i Peperoncini Super Hot

Guida all'uso di Fertilizzanti Bio e Chimici per i Peperoncini Super Hot

DEVO USARE UN FERTILIZZANTE PER I PEPERONCINI ?

 

Una cosa che molti ignorano è che c’è una differenza assoluta fra avere una pianta in vaso ed una pianta in pieno campo. Il fatto è che una pianta in pieno campo, per esempio nell’Orto, ha la possibilità, mediante le radici, di cercare qualsiasi alimento necessiti, le radici si allungheranno finché non lo troveranno. Nel caso il terreno fosse buono, una volta che le piante sono in pieno campo avranno bisogno solo di un pò di ammendante, tipo Stallatico Bio in Pellet con NPK 3-3-3. Per esempio un Sacco da 25 Kg come questo a 19,99 euro vi basterà per un bel pò nell’Orto e potrete darlo a qualsiasi ortaggio: 25 Kg di Stallatico in Pellet Bio

 

E’ invece tutta un’altra cosa la pianta che vive in vaso. Infatti la pianta in vaso prende esclusivamente quello che gli dai te e più un vaso è piccolo e sta in pieno sole e più la pianta andrà in difficolta, se non concimata ed annaffiata regolarmente, perché non avrà più alcuna sostanza nutritiva di cui cibarsi. Per cui voli letteralmente gli darete da mangiare ogni volta che la annaffierete con il fertilizzante.

 

Quindi quale fertilizzante dare alle Piante di Peperoncino in vaso?

 

Io ho sempre sponsorizzato il Chili Focus semplicemente perché bio ed a buon prezzo, ma pare che ora non sia più disponibile se non comprandolo all’estero e pagando con la spedizione 30 euro, quindi un’alternativa decisamente migliore e probabilmente il miglior fertilizzante Bio in commercio è Bio-Grow BioBizz 500 Ml di Fertilizzante Bio - Questo mezzo litro di fertilizzante Bio, estratto al 100% dalla Barbabietola da Zucchero Biologica, è un fertilizzante valido per qualsiasi genere di pianta, è il top del Bio e considerando che va diluito con l’acqua, una bottiglia da mezzo litro, a 10 euro scarsi è davvero ben presa. Potrete iniziare a darlo in teoria da subito, cioè appena la piantina di Peperoncino nasce, ma io suggerisco di inizare dopo che nasce la quarta foglia, diluendo 2 ml di BioGrow ogni litro d’acqua, una volta a settimana, il mio suggerimento è quello di prendere un giorno, tipo il sabato pomeriggio e sapere che ogni sabato pomeriggio andrete a bagnare, cioè a dare da mangiare, alle piantine con la soluzione di acqua e Bio-Grow, per poi salire con il numero di ml fino a 10 ml per litro d’acqua quando la pianta arriverà ad essere adulta. Per capire se ne state dando poco o troppo basta osservare il colore delle foglie, se sarà di un verde troppo intenso vuol dire che ne state dando troppo quindi dovrete diminuire i ml, mentre se sarà di un verde tenue o giallino allora dovrete aumentare il dosaggio.

 

Un altro Fertilizzante Bio da poter usare, non indispensabile ma aiuta molto, è il Nitrozyne che è uno stimolatore della crescita della pianta e delle radici, io lo uso in aggiunta al Bio-Grow appena ho trapiantato una pianta per stimolarla subito a crescere nel nuovo vaso più grande, se ne da veramente pochissimo perché è molto concentrato e molto potente, basta 1 o 2 ML a litro d’acqua 3 o 4 volte a stagione quando c’è bisogno di stimolare la crescita, al costo di 10 euro per una piccola confezione da 100 ML, che vi basterà per tutta la stagione: Nitrozyme - Stimolatore della Crescita Bio / 100 ML

 

Nel caso vogliate dare una botta di fertilizzante chimico, per esempio qualche giorno prima della luna piena di maggio e giugno, per dare quella spinta alla crescita che fa la differenza, vi suggerisco il mitico Asso di Fiori della Cifo, un fertilizzante NPK 20/20/20 buono per ogni situazione, una confezione di un Kg, da diluire un misurino in un annaffiatoio da 10/15 litri ed annaffiare alla base del fusto non più di 4 o 5 volte a stagione, all’ottimo prezzo di 10 euro circa: Asso di Fiori Cifo - Confezione da 1 Kg - NPK 20/20/20