Guida alla Coltivazione delle Erbe Aromatiche

Guida alla Coltivazione delle Erbe Aromatiche

GUIDA ALLA COLTIVAZIONE DELLE ERBE AROMATICHE

La Coltivazione delle Erbe Aromatiche è molto semplice, come appunto piantare il Basilico. Procuratevi dei Vasi, del Terriccio Universale e della Pietra Pomice, o Argilla Espansa, per permettere un corretto drenaggio, mischiateli nella percentuale di 90% Terriccio e 10% Pietra Pomice, riempite i Vasi di questo mix e ponete i Semi a circa mezzo centimetro di profondità e inumidite con una leggera annaffiatura, tenete tutto all'ombra finchè non spuntano le piantine. La cosa molto importante è rispettare i Mesi di Semina consigliati qua sotto, seguiteli se seminate in vaso sul terrazzo o nell'orto, se invece seminate in casa potrete farlo praticamente tutto l'anno, ricordatevi di tenere i vasi vicino ad una finestra luminosa. I Semi sono stati prodotti durante l'ultima estate a Pistoia, Italia, dal sottoscritto Carlo Martini, pertanto i Semi sono Made in Italy al 100% e freschissimi, resteranno vitali per almeno 2 anni da quando li riceverete, per conservarli potrete tenerli al buio dentro un cassetto, se li mettete in frigo a 4 Gradi Celsius diventeranno praticamente immortali. Potrete ripiantare i Semi nati da queste piante ottenendo i soliti risultati.

Prendete in considerazione questo Concentrato di Genialità Idroponica, veramente una figata assoluta, si tratta di un kit completo, uno Smart Garden, dove poter mettere fino a 12 piantine, con una luce led e con un comodo timer, suggerisco 16 ore di luce e 8 di buio, con cui poter Coltivare in Idroponica, cioè con l’uso di acqua e liquidi anziché del terriccio, si presta particolarmente a questo oggetto la Coltivazione delle Erbe Aromatiche. Ci sono 12 spazi dove poter coltivare Basilico, Salvia, Menta, Coriandolo, Maggiorana, Prezzemolo e cosi via, grazie al quale avere tutto l’anno Aromatiche sempre fresche, sempre Bio, tutto l’anno comodamente in Cucina o dovunque vogliate piazzarlo, visto che è anche un oggetto di design che in salotto potrebbe fungere da installazione d’arte moderna ahahah e non sto scherzando! Poter finalmente cucinare con Erbe Aromatiche sempre freschissime, in quanto appena colte, coltivate senza alcun veleno, perennemente, ad un costo energetico di 23 watt che vuol dire il consuma di una lampadina, cioè quasi niente.

 

Questo è un regalo perfetto da associare alla mia Collezione di 1.000 Semi in 20 Varietà di Erbe Aromatiche da fare a chiunque si diletti in cucina, potendo scegliere in base alla stagione quali Aromatiche coltivare, magari per un paio di mesi, per poi introdurne una nuova.

 

Ecco qua lo Smart Garden, il costo di 129,99 euro non è indifferente, ma fra questo con funzionalità complete e quelli che costano la metà per niente spaziosi, non c’è paragone: Giardino Intelligente per 12 Piantine di Erbe Aromatiche con Led e Timer

 

Entriamo nello specifico, ecco la descrizione di ogni singola varietà di Erba Aromaticha:

Basilico Genovese: il classico Basilico Italiano nella varietà più buona, quella che viene da Genova, la culla del Pesto Genovese che ha reso celebre la nostra Cucina Italiana nel Mondo. Squisito nella Pasta, nella Pizza, nei Sughi al Pomodoro, nella Caprese e tanti altri piatti. Si pianta in casa da febbraio, marzo meglio se aprile e all'aperto da maggio a luglio. Sul sito SemiStrani.it potrai trovare ben 8 tipi di Basilico oltre al Genovese: Gigante di Napoli, Lime, Greco, Cannella, Violetto e Thai.

Salvia: è l'Erba Aromatica più usata in Italia dopo il Basilico, viene usata in cucina per tantissimi piatti... ma hai presente che sapore hanno i Ravioli Burro e Salvia se li fai con la Salvia piantata direttamente da Te? Semplicemente squisiti! Conosciuta ed usata sin dal tempo dei Romani, che gli dettero un nome che significa "salvare, salute". Si consiglia la semina da marzo a luglio.

Origano: è una delle Erbe più utilizzate nella cucina mediterranea in virtù del suo intenso profumo. Si usa in innumerevoli preparazioni di carni, pesce, insalate e pizza. Si pianta da febbraio a luglio.

Rosmarino: sono migliaia di anni che le sue innumerevoli qualità sono note, da quelle culinarie, a quelle ornamentali a quelle medicinali. Si consiglia la semina da aprile a luglio.

Prezzemolo: apprezzato e conosciuto per le sue proprietà aromatiche e terapeutiche è usato in cucina per centinaia di piatti. E' una pianta biennale e si consiglia la semina fra marzo inoltrato e fine giugno.

Timo: si sposa bene con carni, pesce, verdure, funghi e aceti aromatici. Come accade con Origano e Rosmarino, il profumo del Timo dopo l'essiccazione, anziché perdere aroma, lo guadagna. E' considerato utile contro asma, raffreddore e mal di testa, è usato anche come rimedio naturale per pelli stanche e capelli grassi. Si semina fra fine marzo e aprile. Resiste bene alle temperature fredde.

Erba Cipollina: gustosa erba da consumare fresca appena staccata e triturata per guarnire ed esaltare il gusto di crepes, salse, burri aromatizzati, zuppe e talvolta anche piatti di pesce. L'Erba Cipollina è ricca di sali minerali come calcio, fosforo, ferro e potassio e ricca di vitamina B, Pp, A e C. Ha proprietà antiossidanti, antisettiche e battericide, serve per curare l'acne, le punture di insetti e le scottature. Si consiglia la semina da marzo a giugno.

Finocchio: anche questa pianta è nota da centinaia di anni per le sue numerose proprietà culinarie e curative. In cucina lo si usa per aromatizzare i cibi, preparare liquori ed insaccati. In medicina è considerato un ottimo diuretico, sopratutto in caso di gonfiori addominali, ed un ottimo antinfiammatorio. Si consiglia la semina da marzo a giugno.

Menta: squisita pianta erbacea perenne, ottima per preparare vari piatti e cocktails come il famoso Mojito. Considerata pianta medica dagli antichi Egizi e dai Romani, è anche un tonificante naturale. Si consiglia la semina da marzo a giugno.

Lavanda: bellissima pianta dai fiori lilla molto profumati e rilassanti. La Lavanda in aromaterapia viene utilizzata come antidepressivo, tranquillizzante, equilibrante del sistema nervoso, come decongestionante per il raffreddore, per ridurre problemi di pressione arteriosa, problemi digestivi, mal di schiena e mal di orecchie... insomma una Farmacia in una pianta sola. I fiori di Lavanda conservano a lungo il loro aroma anche se secchi, è infatti consuetudine usarli per profumare la biancheria. Infine pare che fosse usata per la preparazione di talismani e portafortuna legati a pratiche magiche. Si consiglia la semina da inizio aprile a fine giugno.

Camomilla: bella pianta dai fiori bianchi e gialli che vanta numerosi usi in campo omeopatico e culinario: è un antinfiammatorio e un leggero sedativo. Viene usato facendo un infuso di fiori. Si consiglia la semina da marzo a maggio.

Valeriana: se ne usa le radici per fare infusi che notoriamente regalano relax e tranquillità... una nota curiosa: si dice che le foglie esercitino una grande attrazione sui gatti che pare ne rimangano stregati. Molto tollerante al freddo si pianta da marzo a novembre.

Cumino: è una spezia che si ricava dai Semi di questa bella pianta originaria dell'Asia. Possiede molte proprietà ed è ricco di sostanze preziose per il nostro corpo. Gli Indiani lo utilizzano da secoli come rimedio naturale nell'Ayurveda. I suoi Semi hanno molteplici utilizzi in cucina grazie al sapore intenso e leggermente piccante, è molto usato nella cucina indiana essendo ingrediente del Curry. Si pianta da marzo a giugno, in campo aperto anche a ottobre.

Rucola: è una celebre Erba Aromatica amata in tutto il Mondo dal gusto deciso, si usa per Insalate, Pesto, Pizza, Carne e Risotti. Già molto diffusa ai tempi dei Romani è conosciuta per essere un toccasana per lo stomaco e tutto l'apparato digerente. Si semina a primavera, generalmente da marzo fino a settembre.

Coriandolo: è un'Erba Aromatica anche detta Prezzemolo Cinese, si usa in cucina essiccando le foglie ed i Semi per insaporire Carne, Pesce e Verdure. Si pianta durante un clima temperato generalmente tra marzo e maggio.

Maggiorana: è un' Erba Aromatica simile all' Origano ma dall' aroma e dal gusto più delicato, vanta anche proprietà benefiche antidepressive e antisettiche. Si pianta a primavera generalmente fra marzo e maggio.

Melissa: è una Pianta Aromatica che attrae molto le api, viene usata in cucina per insaporire Verdure e Carni e per aromatizzare i liquori. E' Considerata un rimedio per gli stati di ansia ed i dolori mestruali. Si pianta da marzo a maggio.

Anice: è una delle Erbe Aromatiche più antiche, utilizzata dai Greci, Egizi e Romani per dare gusto a pollo, maiale, verdure, vivande e biscotti digestivi. Ha un gusto tendente al dolce, con aroma simile ai Semi di Finocchio ma con un lieve retrogusto di Menta. E’ molto benefica per l’intestino. Si pianta da aprile a giugno.

Dragoncello: è un’ Erba Aromatica che si usa in Cucina per il suo caratteristico sapore, ma che è anche un interessante rimedio naturale, è conosciuta anche come Estragone. Si pianta da marzo a maggio oppure da settembre a novembre.

Cappero di Sicilia: è utilizzato in gastronomia da millenni, i boccioli del fiore, comunemente detti Capperi, vengono raccolti per essere messi sotto sale o sotto aceto. Si utilizza nei sughi per la pasta, nella pizza, carne e pesce. E' forse l'unica Erba Aromatica un pò difficile da coltivare, si consiglia un terreno molto drenante con una percentuale di materiale drenante come perlite o pietra lavica del 50%. La semina da aprile a giugno.

Senape: i fiori di questa pianta producono baccelli al cui interno ci sono una ventina di Semi, questi semi vengono utilizzati per essere mangiati sottoaceto, tostati per condire pietanze o macinati e mischiati con altri ingredienti al fine di produrre la famosa Salsa di Senape, particolarmente amata dai Francesi, la Senape Bianca è un pò meno forte della senape gialla. Si consiglia una posizione in pieno sole ed una semina da fine marzo a giugno inoltrato.

Cipolla: immancabile in qualsiasi Orto che si rispetti, sopratutto quella di Tropea, può essere coltivata anche in vaso. Si tratta di una Cipolla estiva quindi si può seminare a partire da marzo / aprile direttamente nel terreno. Mentre la Cipolla Gigante si semina ad Ottobre / Novembre.

 

Saluti

Carlo Martini