Ricette Piccanti e Non Piccanti

Ricette Piccanti e Non Piccanti

Ecco alcune Ricette Piccanti e non Piccanti da mettere in pratica con i Vostri Peperoncini, Pomodori, Peperoni, Melanzane, Erbe Aromatiche, Zucche e quant'altro.

Chiunque volesse pubblicare una propria Ricetta in questa pagina può farlo condividendola sul nostro Gruppo Facebook Semi Strani o scrivendola a info@semistrani.com

Va da se che questa pagina di Ricette e l'intero sito sarà sempre in costante aggiornamento quindi vi invito a tornare a visitarlo spesso per trovare nuove Ricette, informazioni e Semi da coltivare. 

In fondo a questa pagina troverete i link a tutti i Semi di Peperoncino, Pomodoro ed Erbe Aromatiche che vengono citati nelle varie ricette:

 


 

- Olio Piccante
- Polvere di Peperoncino
- Salsa Piccante Habanero e Origano
- Salsa di Peperoncino Messicana Ranchera
- Guacamole
- Salsa Peruviana Huncaina con Aji Amarillo
- Jalapeno con cheddar e bacon
- Rocotò Ripieni con carne
- Pimiento del Padron
- Peperoncini Tondi da Ripieno con Capperi, Tonno e Alici
- Penne all'Arrabbiata
- Spaghetti Aglio, Olio e Peperoncino
- Spaghetti Piccanti con Olive e Capperi
- Fagiolata Piccante
- Chili con Carne

 

Olio Piccante

La Ricetta per fare un buon Olio Piccante è molto semplice, in primis scegliete il Peperoncino con cui lo volete fare, io per questo lavoro preferisco evitare gli Habanero perchè danno un gusto dolciastro, trovo particolarmente adatto l'Acratà el Viagra Natural, il Diavolicchio Calabrese, il Naga Morich, il Bhut Jolokia e il Carolina Reaper.

Prendete i Vostri Peperoncini, tagliateli a metà ed estraete i Semi perchè in questo caso non ci servono, quindi mettete i Pepper tagliati a seccare su un piatto al sole per almeno 3 giorni, nel caso non ci sia il sole usate un essiccatore, se non avete un essiccatore metteteli in forno a 35 / 40 gradi per qualche ora. Il punto ESSENZIALE è che i Peperoncini siano assolutamente secchi, per evitare il diffondersi del botulismo, questo lo si capisce quando prendendo il Peperoncino secco fra le dita questo si sgretola subito, se resta rigido vuol dire che dovete continuare a seccarlo, questa operazione può richiedere molte ore e spesso giorni.

A questo punto prendete una bottiglia di vetro, io uso bottigliette da 0,50 litri che possono sembrare piccole ma l'Olio Piccante che ne verrà fuori lo userete a gocce, quindi mezzo litro vi durerà tranquillamente per un anno. Bollite sia la bottiglia sia il tappo, io uso tappi di sughero per rendere la cosa piu gradevole anche esteticamente. Una volta che tutto è stato sterilizzato mettete i Vostri Peperoncini ben secchi nella bottiglia e riempite con del buon olio d'oliva extravergine, tappate e mettete a riposare al buio per almeno due mesi, se lo fate a fine estate il Vostro Olio sarà decisamente perfetto verso Natale, giusto per le riunioni familiari con cui potrete strabiliarea e "scaldare" tutti ! 

Quanti Peperoncini usare? Eh questo è a Vostra discrezione ma è meglio evitare di esagerare per non rischiare di rendere l'Olio troppo pesante, quindi nel caso dei Peperoncini più leggeri come Acratà, Diavolicchio, Cayenna etc, farei una decina circa, per i super hot come Naga Morich, Bhut Jolokia e Carolina Reaper farei dai 3 ai 5 al massimo.
 

Polvere di Peperoncino

Una cosa molto divertente, se avete tanti Peperoncini di varietà diverse, è creare tanti barattolini di colore e piccantezza diverse da sfoggiare nelle Vostre cene con amici e parenti. Innanzitutto quindi rifornitevi di piccoli barattolini di vetro con tappo di sughero o di metallo, sterilizzateli bollendoli e asciugateli. A questo punto non resta che prendere i Vostri Peperoncini e procedere all'essiccazione, cosa determinante per non rischiare in alcun modo il botulismo o anche semplici muffe. Per fare ciò potrebbe essere molto utile comprare un essiccatore che potrete trovare a poche decine di euro, altrimenti potrete provare a seccarli al sole o usando un forno sui 35 / 40 gradi centigradi, per non alterare le proprietà nutritive e il sapore. Per essere certi che i Peperoncini siano completamente secchi basterà che ne prendiate uno fra le dita, se si sgretola subito significa che è pronto, se resta duro e non si rompe vuol dire che ha bisogno di essere seccato ancora qualche ora. Per macinarlo la cosa migliore è un Tritatutto o un Macinacaffè, va da se che più la polvere di Peperoncino sarà fine e più sarà grande il godimento.

 

Salsa Piccante di Habanero e Origano

La salsa Piccante Habanero e Origano, è il giusto abbinamento tra il sapore Mediterraneo dell’Origano e la fragranza Latina dell’Habanero. Una Salsa Piccante perfetta per le bruschette, ma anche il perfetto condimento per un piatto di pasta.

Ingredienti per 300 ml di Salsa Piccante:

- Peperoncino Habanero Rosso Classic o Red Savina

- Una Cipolla di Tropea
- 300 Gr di Pomodori rossi maturi, potete scegliere fra San Marzano o Roma

- Origano secco in foglie

 

Preparazione: taglia i Pomodori a pezzi e riponili in una pentola abbastanza capiente da contenere la Tua Salsa, aggiungi anche l’Habanero e la cipolla a pezzi, l’origano, 1 filo d’olio e sale quanto basta. Metti la pentola sul fornello e cuoci a fuoco basso fino a che gli ingredienti non risultano appassiti, quindi frulla il tutto con l’aiuto di un mixer ad immersione. Tieni la pentola sul fuoco basso fino a che tutta l’acqua dei Pomodori non viene assorbita per circa 20 minuti. Mentre aspetti che la Salsa sia pronta per essere invasata, sterilizza i vasetti facendoli bollire in una pentola per 30 minuti, poi lasciali asciugare. Successivamente, quando la Salsa di Habanero sarà pronta, versala nei vasetti, e subito riponili capovolti in un’altra pentola che andrete a riempire di acqua calda e mettere sul fuoco. Una volta che l’acqua comincia a bollire, lascia circa mezz’ora, poi spegni il fornello e aspetta che i vasetti si raffreddino nell’acqua di cottura. Una volta freddi, riponi i vasetti della Tua Salsa di Habanero e Origano in un luogo fresco e buio.

 

Questa Ricetta è stata condivisa dall'amico Gik Ol.

 

Salsa di Peperoncino Messicana Ranchera

La Salsa Messicana, anche detta Salsa Ranchera, è una famosa Salsa Piccante a base di Pomodori, Peperoni ed ovviamente Peperoncino, molto facile da preparare in casa. Conosciuta in tutto il Mondo, accompagnata dagli immancabili nachos o da una goloso tacos con carne e verdure, la Salsa Ranchera è un vero e proprio concentrato di sapore! Ideale anche per uno sfizioso Aperitivo con vino rosso.

Quale Peperoncino usare? Beh abbiamo una scelta infinita, ma io userei sicuramente degli Habanero, quindi o il Red Savina o l'Orange, ovviamente mettetene poco altrimenti la mangerete solo Voi e gli amici si ustioneranno subito la lingua! Come Pomodoro usate un Roma o un San Marzano.

Pulite il Pomodoro, tagliatelo a metà, eliminate i Semi in eccesso e tagliatelo a piccoli cubetti. Lavate il Peperone rosso, eliminate i Semi interni e la parte bianca, quindi tagliatelo a cubetti. Tagliate finemente mezza Cipolla bianca. Versate un filo di olio in una padella grande, unite la Cipolla e i Peperoncini e fate rosolare per 2 minuti. Aggiungete il Peperone, il Pomodoro tagliato, un cucchiaio di zucchero e due cucchiai di Aceto e mescolate. Fate cuocere i Vostri ingredienti per 10 minuti mescolando di tanto in tanto con un mestolo in legno. Unite un pizzico di sale e pepe e abbassate la fiamma e portate a cottura per ulteriori 10 minuti fino ad ottenere una crema omogenea e densa al punto giusto. Spegnete il fuoco, fate raffreddare la Vostra salsa e servite con dei nachos croccanti. Nel caso sia venuta troppo piccante aggiungete un altro Peperone e non un altro Pomodoro.

La salsa messicana può essere conservata per 5 giorni in frigo: una volta pronta, fatela raffreddare e versatela in un barattolo in vetro precedentemente sterilizzato.

 

Guacamole

La mitica Salsa Messicana Guacamole è un must assoluto della Cucina Piccante. Si tratta di un antico condimento a base di Avocado, ormai conosciuta in tutto il Mondo, la cui Ricetta pare che risalga ai tempi degli Aztechi. Il nome Guacamole deriva da Ahuacamolli, dove Ahuacatl è il nome Azteco dell'Avocado, che in Messicano diventa Aguacates e Molli significa Salsa. Ci sono molte varianti io Vi presento quella che mi piace di più in quanto sono un grande fan della Cucina Messicana, adatta per essere consumata un pò con tutto ma specialmente con semplici Tortillas, maiale o pollo speziato o con il mitico burrito. Quanto al Peperoncino da usare ovviamente il Jalapeno ancora verde oppure Vi propongo come personale alternativa il Serrano, sempre verde.

Ingredienti:  un Avocado maturo, un Peperoncino Jalapeno (o 2 Serrano) verde, un Pomodoro (Vi suggerisco il Green Zebra), un paio di cucchiai di Olio extravergine d'oliva, Succo di un lime, uno Scalogno, un pizzico di Pepe Nero e un pizzico di Sale Rosa dell'Himalaya.

Preparazione: tagliate l'avocado a metà nel senso della lunghezza e intagliate con un coltellino la polpa in modo da riuscire ad estrarla più facilmente con un cucchiaio; raccoglietela in una ciotolina. Tagliate quindi a metà il lime e spremetelo per ricavarne il succo, da versare sulla polpa di avocado; regolate quindi di sale e di pepe, e schiacciate la polpa con una forchetta. Tenetela da parte, quindi mondate e tritate finemente lo scalogno poi lavate, asciugate e affettate il Pomodoro a cubetti. Quindi spuntate il Peperoncino verde svuotatelo dei suoi santi Semi e tagliatelo a listerelle, poi anche questo a dadini. Quindi nella ciotola con la polpa di avocado schiacciata versate lo Scalogno tritato e i Pomodori a dadini. Unite anche il Peperoncino e l'olio, mescolate e aggiustate ancora di sale e pepe se necessario. La Vostra Salsa Guacamole è pronta per essere gustata! Potete conservare il guacamole in frigorifero per 2 giorni al massimo, chiuso in un contenitore ermetico.

Ricordatevi che il segreto di un buon Guacamole è sicuramente l’utilizzo di avocado ben maturi, che alla pressione delle dita devono risultare morbidi, ma non troppo molli.

 

Salsa Peruviana Huncaina con Aji Amarillo e Papas a la Huncaina

La Salsa Huancaína è una famosissima Salsa Peruviana a base di Aji Amarillo e formaggio fresco di mucca. Il nome di questa Salsa si deve alla Città di Huancayo, che si trova in Perù a più di 3000 metri di altitudine. La Salsa Huancaína si può impiegare in maniere diverse per accompagnare molte pietanze, di sicuro però il piatto più famoso sono le Patate con Salsa alla Huancaína, in lingua originale Las Papas a la Huncaina, cioè delle patate bollite e tagliate a rondelle guarnite con questa salsa, uova sode e olive nere, tipico antipasto della gastronomia peruviana. La stessa Salsa è ottima anche per accompagnare delle salsicce arrosto e sandwich.

Il colore giallo della Salsa è dovuto ai Peperoncini Aji che oltre al colore le conferiscono un retrogusto leggermente piccante e piacevole. Se vi piace leggermente piccante 2 Aji altrimenti osate con 4.

Ingredienti:

2 / 4 Aji
1 cucchiaio di latte
1 cucchiaiata di formaggio fresco di mucca (ricotta o simili)
1 pacchetto di galletas de soda (oppure crackers)
1 cucchiaio d’olio
1 pizzico di sale

Preparazione:

Lavare gli Aji ed eliminare le venature e i semi che contengono, tagliarli a pezzetti e metterli in una terrina assieme ad un cucchiaio di latte. Frullarli con un minipimer ad immersione fino a ridurre i Peperoncini in poltiglia, gli Aji si usano crudi per questa ricetta, non occorre cuocerli nè eliminare la pelle che è molto sottile e si sminuzza facilmente. Aggiungere il formaggio, i crackers, che daranno consistenza alla salsa, l’olio e il sale e frullare bene tutto insieme fino ad ottenere una cremina. Coprire il contenitore con della pellicola trasparente e lasciare riposare la salsa in frigo per qualche minuto prima di servirla. La Salsa Huancaína si conserva in frigo per due o tre giorni.

 

Jalapeno ripieni con Cheddar e Bacon

Il Jalapeno è riconosciuto da tutti come uno dei Peperoncini più gustosi e versatili, va bene un pò a tutti perchè la piccantezza è relativamente bassa; io metto qui la classica ricetta molto in voga nel Sud degli Stati Uniti, ovviamente potete sperimentare varianti di ogni tipo, dal friggerli con una pastella invece che cuocerli in forno, al formaggio, che nella cultura Americana è il Cheddar, ma che può essere sostituito con i nostri formaggi molto più ricercati e gustosi come mozzarella, provolone o anche la feta, il formaggio greco.

Ingredienti per 4/5 Persone:

- 20 jalapeños
- 300 Gr. di Formaggio Cheddar
- 20 fette di Bacon o Pancetta
- sale

Preparazione:

Per prima cosa preriscalda il forno a 180°, così da averlo già caldo quando i tuoi Jalapeños saranno pronti da infornare. Prendi i Jalapeno e tagliali a metà nel senso della lunghezza, estrai tutta la parte interna bianca ed i Semi. Riempi le metà dei Peperoncini con il formaggio, nella ricetta originale è Cheddar ma come detto puoi sperimentare con altri tipi di formaggio. Arrotola quindi i Jalapeno con formaggio in una fetta di Bacon o Pancetta, non sono la stessa cosa ma se hai difficoltà a trovare il Bacon, come detto, va bene anche la pancetta. Ora prepara una teglia ricoperta di carta da forno e adagiaci i Jalapeno ripieni di formaggio e avvolti nel Bacon, fai cuocere per 25 minuti, finché non saranno dorati e croccanti. Servili ben caldi accompagnati da un buon bicchiere di vino.

 

Rocotò ripieni con Carne

La Ricetta originale Peruviana si chiama Rocotò Relleno con Carne, va da se che i Rocoto, che sono i famosi Peperoncini delle Ande conosciuti per essere gli unici ad avere i Semi Neri, o te li coltivi da solo o non li trovi al supermercato, quindi nel caso non li avessi puoi ovviamente comprare i Semi in questo sito, comunque puoi sostituire questi Peperoncini con dei Peperoni piccoli, però ovviamente non sarà la stessa cosa.

Ingredienti per 4 Persone: 

- 8 Rocotos
- 200gr di Carne tritata, manzo e/o maiale
- 4 cucchiai di Aglio tritato
- 50 Gr. di passata di pomodoro
- 1 Cipolla tritata
- 2 Uova sode
- 200 gr di formaggio grattugiato per gratinare
- 1 cucchiaio di Zucchero
- Olio
- Cumino
- Sale e Pepe
- 8 Olive nere snocciolate

Preparazione:

Tagliare la parte superiore dei Rocotò con attenzione, togliere i Semi e i filamenti con un cucchiaio senza rompere la pelle, mettiamo poi i Peperoncini a mollo in acqua bollente, per qualche minuto, in modo da cuocerli ma anche per far scendere il livello di piccantezza che potrebbe essere eccessivo. In una padella con olio saltare l’aglio, la cipolla, il pepe e il cumino fino a farli dorare. Aggiungere la salsa di Pomodoro e la Carne de manzo e/o maiale e cucinare a fuoco medio per almeno 15 minuti, aggiungete un cucchiaino di zucchero. Una volta cotta la carne togliere dal fuoco e aggiungere le olive nere e le Uova sode tagliate a pezzetti. Con questo impasto riempire i Peperoncini e grattare sopra il formaggio e chiudere il rocoto con la loro parte superiore, posare il rocoto in una teglia da forno e cuocere a 180 gradi per 30 minuti circa.

 

Pimiento del Padron

Preparare i Pimiento del Padron secondo la ricetta tradizionale Gallega è decisamente semplice. Ovviamente per prima cosa occorrono 200 gr. di Peperoncini di Pardon, che ovviamente se non abitate in Spagna o vi coltivate da soli o non li trovate, 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva e abbondante sale grosso. I Peperoncini vanno lasciati interi, compreso il picciolo, lavati e asciugati bene prima di cuocerli qualche minuto in una padella con olio di oliva. Quando avranno preso un colore leggermente tostato sono pronti e vanno cosparsi con una manciata di sale grosso, come vedete in foto. Si servono caldi e si mangiano con le mani, prendendoli dal gambo, in Gallego rabecho che però non si mangia, si accompagnano con delle fette di buon pane rustico e con tanta cerveca, la birra.

 

Peperoncini Tondi ripieni con Capperi, Tonno e Alici

Per questa nostra Ricetta Calabrese si possono usare vari tipi di Peperoncino, i Tondi Calabresi da Ripieno, i Cherry Bomb e/o i Bacio di Satana, che sono tutti simili, sui 5.000 Shu e differiscono solo un pò per la grandezza. Prendete i Peperoncini, tagliateli in cima ed estraete tutta la parte interna, placenta e Semi. Sbollentateli per qualche minuto in una soluzione di vino bianco, aceto, ginepro, alloro, chiodi di garofano e origano. Una volta conclusa questa operazione adagiate i Peperoncini su un canovaccio per farli asciugare, anche tutta la notte. Il giorno dopo riempite i Peperoncini con dei buoni Capperi, oppure con un mix di tonno, alici e capperi fatto con un frullatore. A questo punto potete mangiare direttamente i Vostri Peperoncini ripieni oppure conservarli in barattoli sottovuoto.

 

Penne all'Arrabbiata

Un classico Piatto della Cucina Italiana, pare che derivi il suo nome dal fatto che il volto di chi la mangia diventa rosso per il Peperoncino, quindi rosso come fosse arrabbiato. Anche qui il nostro dilemma è... quale Peperoncino usare? Io suggerisco l'Acratà el Viagra Natural, oppure il Diavolicchio Calabrese, il Cayenna Long Red oppure per i più temerari il Naga Morich, il Carolina Reaper o il Moruga Red.

Gli Ingredienti per 4 Persone sono:

- Penne Rigate 300 gr
- Pomodori Pelati sgocciolati un barattolo
- 1 Spicchio di Aglio
- Peperoncino fresco a Vostra scelta
- Prezzemolo
- Olio extravergine d'oliva
- Sale

Preparazione: Scolate i pelati, poi trasferiteli in una ciotola e schiacciateli con una forchetta, per spezzettarli. A questo punto sminuzzate il Peperoncino con un coltello. Mettete sul fuoco una pentola colma d'acqua, salata a piacere, per la cottura della pasta. Versate poi un giro d'olio abbondante in un tegame, unite lo spicchio d'aglio sbucciato e il peperoncino. Lasciate soffriggere dolcemente, poi unite i pomodori, mescolate il tutto e regolate di sale. Poi coprite con un coperchio e lasciate cuocere per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Quando il sugo sarà quasi cotto cuocete anche la pasta, al dente. Trascorsi i 10 minuti togliete il coperchio ed eliminate l'aglio. Scolate la pasta e trasferitela direttamente nel sugo; saltatela per un istante e aggiungete dell'acqua di cottura se necessario. Aggiungete il Prezzemolo tritato, mescolate un'ultima volta e servite le Vostre Penne all'Arrabbiata ancora calde.

Dalle mie parti in Toscana non si mette mai il formaggio sul piccante... ma nel resto d'Italia sarebbe probabilmente gradito aggiungere del Pecorino Romano o del Parmigiano.

 

Spaghetti Aglio, Olio e Peperoncino

Classica Ricetta specialmente delle Cene estive improvvisate. Nonostante sia rapida da fare non è scontata una riuscita perfetta, Vi scrivo qua la mia Personale versione di una Ricetta che ognuno fa un pò come crede. In primis parliamo del Peperoncino, il Nostro argomento principe, quale usare? C'è chi preferisce quello secco ma noi non possiamo che usarli freschi, per me il top resta il Diavolicchio Calabrese, ma possiamo sicuramente usare con grande successo anche l'Acratà el Viagra Natural, il Chupetinho e il Cayenna Long Red... ma va da se che per i più coraggiosi possono usare un Carolina Reaper, un Red Bhutlah, un Naga Morich o un Bhut Jolokia, comunque solo Pepper rossi !

Una volta scelto il Peperoncino giusto ai Vostri palati, basta solo qualche spicchio di Aglio e dei bei Spaghetti che tengano la cottura. Prendete i Vostri spicchi di Aglio, io faccio uno spicchio a persona, e tagliateli a pezzettini, c'è chi preferisce togliere l'anima verde e chi preferisce mangiarla, io opto per la seconda scelta ma sono in minoranza, poi prendete i Vostri Peperoncini o il Vostro Peperoncino in caso di super hot non ne metterei piu di uno ed estraete la placenta ed i Semi, una volta fatto tutto a pezzettini soffriggete in olio, attenzione che questa è la parte fondamentale per avere un'ottima pasta e cioè dovete scottarli al punto giusto e non bruciare l'Aglio, una volta scottato il tutto buttate gli Spaghetti al dente in padella e saltate per un minuto e servite!

 

Spaghetti Integrali Piccanti con Olive e Capperi

Una Pasta sfiziosa da preparare velocemente, ovviamente la qualità delle Olive e dei Capperi sarà determinante per ottenere un ottimo Piatto, quanto al Peperoncino quale usare? Per questo Piatto suggerisco un Peperoncino più desueto da usare nella Cucina Fantasy, specialmente l' Habanero White o Yellow Bullet, il Malaysian Goronong o il Pink Tiger, comunque a Voi la scelta, inoltre suggerisco una Pasta Integrale, il cui sapore trovo esaltato dal Piccante, ma anche qui potrete scegliere quella che preferite.

Ingredienti per 4 Persone:

- 300 Gr. Spaghetti Integrali
- 2 Spicchi d'Aglio
- 1 o 2 Peperoncini Freschi
- 15 Olive Nere
- 1 Cucchiaio Pinoli
- 1 Cucchiaio Capperi Sotto Sale
- 1 Rametto Prezzemolo
- Sale
- Olio Extravergine D’oliva

Preparazione: Portate a bollore l’acqua per la cottura della Pasta. Sbucciate e schiacciate leggermente gli spicchi d’Aglio. Dissalate sotto l’acqua corrente i Capperi, tamponateli con carta assorbente e teneteli da parte. Lavate, tamponate e tritate il Prezzemolo finemente. Tostate i Pinoli in una padella antiaderente per 1 minuto circa. Tagliate i Peperoncini a rondelle di qualche millimetro. Rosolate l’Olio extra vergine di oliva con gli spicchi d’Aglio e i Peperoncini in una padella. Aggiungete i Capperi e le Olive. Lasciate insaporire per qualche minuto aggiungendo mezzo bicchiere di vino bianco e spegnete. Cuocete gli Spaghetti in acqua bollente salata. Scolateli a cottura e fateli saltare nella padella con il sughetto, aggiungete anche i Pinoli e il Prezzemolo. Lasciate insaporire per 1 minuto. Trasferite gli Spaghetti Olive e Capperi in un piatto da portata e servite subito. Potete aggiungere anche dei Pomodorini secchi tagliati grossolanamente per dare maggior sapore a questi spaghetti.

 

Chili con Carne

Questo più che un Piatto Messicano è un piatto da Cowboy del Sud degli Stati Uniti, di quella Cucina che viene comunemente detta Tex Mex, un tempo erano solo Carne e Peperoncino, poi si è aperto a varie contaminazioni culturali con Fagioli, Pomodoro, Peperoni etc, io qui propongo una delle tante versioni. Potete servire il Chili con Carne con Riso bianco e Tortillas oppure con Cheddar e Patate fritte. Anche qua il nostro solito bel dilemma: quale Peperoncino usare? Io suggerisco un Habanero Red o un altro super hot rosso o anche chocolate, solo uno.

Ingredienti:

- Manzo macinato 800 g
- Fagioli neri precotti 700 g
- Peperoni rossi 250 g
- Passata di pomodoro 500 g
- Brodo di carne 500 g
- Cipolle bianche 160 g
- Cipolle rosse 100 g
- Aglio 3 spicchi
- Peperoncino super hot fresco red o chocolate
- Cumino in polvere 1 cucchiaio
- Coriandolo in polvere 1 cucchiaio
- Zucchero di canna 1 cucchiaio
- Olio extravergine d'oliva 30 g
- Sale fino 2 cucchiaini
- Pepe nero 1 cucchiaio


Preparazione:

Tagliate a fettine sottili gli spicchi d’aglio, la cipolla rossa e quella bianca. Tritate il Peperoncino e tagliate il Peperone a tocchetti. Scaldate metà dell’olio in una casseruola, aggiungete la carne macinata e rosolatela a fuoco medio mescolando bene. Condite con un cucchiaino di sale, sfumate con un pò di brodo e continuate a rosolare per una decina di minuti, poi trasferite la carne in una ciotola e tenete da parte. Nella stessa casseruola versate l’olio rimanente e aggiungete il Peperoncino, l’aglio e le cipolle. Unite anche i Peperoni e insaporite con un cucchiaino di sale, il pepe e lo zucchero di canna. Aggiungete anche il cumino e il coriandolo in polvere, sfumate con un mestolo di brodo e cuocete a fiamma media per 10 minuti. A questo punto, unite la carne macinata rosolata in precedenza. Versate la passata di pomodoro e quasi tutto il brodo rimanente, coprite con il coperchio e cuocete a fuoco basso per 60 minuti, mescolando di tanto in tanto e controllando che non si asciughi troppo; in questo caso allungate con un pochino di brodo. Trascorso questo tempo, aggiungete i fagioli col loro liquido di conservazione, coprite ancora con il coperchio e cuocete per altri 40 minuti, sempre a fuoco medio-basso. Una volta pronto, togliete la casseruola dal fornello e lasciate riposare per una decina di minuti. Guarnite con qualche fogliolina di coriandolo e servite il Vostro Chili con Carne ancora caldo. 

Come varianti potete omettere i Fagioli ed i Peperoni e/o utilizare bocconcini di carne invece del macinato.

 

Fagiolata Piccante 

A mio modesto parere uno degli cibi che meglio si sposa con il piccante sono i Fagioli, specialmente i Borlotti, anche se potete scegliere quelli Neri o Rossi, Vi propongo qua la mia ricetta di Fagiolata Piccante, particolarmente apprezzata con delle Salsicce cotte alla brace. Per quanto riguarda il Peperoncino suggerisco uno dei marroni come un Habanero Chocolate, Brown Bhutlah, Moruga Chocolate e compagnia super piccante.

Ingredienti: 

- Fagioli 3 barattoli
- Cipolle di tropea 750 g
- Salsa di pomodoro 500 g
- Brodo di carne 500 ml
- Pancetta affumicata 250 g
- Lardo stagionato 250 g
- Prosciutto crudo 250 g
- 1 Spicchio d'Aglio
- Un pizzico di Sale, Paprika dolce, Pepe, Coriandolo
- Un Peperoncino Chocolate
- Olio d'Oliva Extravergine

Preparazione:

Tagliate a listelle il Prosciutto crudo, il Lardo di Colonnata e la Cipolla di Tropea. Ponetele nella padella con olio caldo. Lasciate soffriggere mescolando fino a quando il tutto non sarà bello arrostito. Sgocciolate i Fagioli e risciacquateli dal liquido. Uniteli in padella e lasciateli soffriggere un poco. Unite tutte le spezie, compreso il Peperoncino sminuzzato e mescolate per bene. Unite il pomodoro sempre mescolando. Unite il brodo, portate il tutto ad ebollizione sempre mescolando. Lasciate sobbollire per un'oretta e fate addensare mescolando ogni tanto perché non si attacchi al fondo. Regolate di sale e servite in tavola come contorno a della Carne alla Brace.

 

 


Numero risultati per pagina
Ordina per
1 - 60 di 77 risultati

Aji Amarillo

2,90

Cayenna Red

1,50

Jalapeno

1,90

Naga Morich

2,50

Pink Tiger

2,90

Pomodoro Roma

1,90

Rosmarino

1,90

Salvia

1,90

Tabasco

2,20

Timo

1,50

Thai Dragon

1,90

Basilico Lime

2,00

Rocoto Red

2,90

Bishop Crown

1,50

Serrano

1,90

Pasilla Bajio

2,10

Basilico Greco

1,90

Cherry Bomb

1,50

Anaheim Chili

1,60
1 - 60 di 77 risultati